Tempi di cottura della pentola a pressione

i-segreti-della-pentola-che-fischia-186-1

Uno dei tanti vantaggi della pentola a pressione é che i tempi di cottura sono ridotti, e anche di molto (e basta guardare le tabelle dei tempi di cottura sotto per averne una idea..). Questo vuol dire che tutte quelle ricette che normalmente sappiamo prendere troppo del nostro prezioso tempo (chi é che ha un’ora dopo il lavoro per cucinare lo spezzatino????), sono realisticamente possibili grazie alla pentola a pressione.

Guardate la tabella dei tempi di cottura della pentola a pressione sotto e usateli con la vostra pentola a pressione.

Importante: i tempi si riferiscono ad una quantità di ingredienti “standard” di 1 kg. Ovviamente, a quantità maggiori, serviranno tempi più lunghi (ma non troppo).

Arrosto

Da rosolare prima di cuocerlo a pressione. Una volta rosolato, cuocere a pressione e aggiungere un pò d’acqua.

Bollito

La carne deve essere cotta nell’acqua (altrimenti che bollito é?): copritela quindi con dell’acqua.

Brasato

Non dovrebbe esserci bisogno di ulteriore acqua.

Pesce

Aggiungere un paio di bicchieri di acqua prima di cuocerlo a pressione

Legumi secchi

Coprirli con l’acqua, completamente.

Riso

C’è bisogno di molta acqua: l’acqua deve essere di quantità doppia rispetto al riso (come volume, non come peso)

Frutta secca

Aggiungere 1-2 bicchieri d’acqua.

Frutta fresca

Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua, un bicchiere intero massimo.

Verdura fresca

Se volete lessarla, allora dovrete aggiungere abbastanza acqua da coprirla completamente. Altrimenti, con il cestello, potete cuocerla a vapore. In quel caso serviranno 1 o 2 bicchieri.

Ma da quando parte il tempo di cottura?

Bella domanda, che più di un utente ci ha fatto! I tempi di cottura partono da quando la pentola a pressione va in pressione: e quindi, da quando senti il fischio o sbuffa. A quel punto potete abbassare il gas e spostarla su un fuoco più piccolo per mantenerla in pressione.

scarica il pdf delle tabelle per averle sempre con te



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *